Ginnastica respiratoria

Superre la stanchezza - ginnastica respiratoria con Spirotiger

Perché allenare il respiro?

La respirazione è una delle funzionalità indispensabili per il corpo umano. È di importanza vitale in quanto “nutre” le nostre cellule di ossigeno e permette di eliminare alcuni prodotti di scarto. Con un’adeguata respirazione ci si sente più attivi, sani e forti!

È possibile ottenere già dei risultati e migliorare la propria forma fisica semplicemente dopo qualche allenamento?

Sì, con un protocollo specifico e mirato!

Attraverso il rinforzo dei muscoli respiratori si riesce a migliorare la qualità del respiro e, di conseguenza, della propria vita!

Esiste una metodologia diretta e finalizzata ad allenare i muscoli respiratori in sicurezza, senza sovraccaricare l’organismo, grazie ad esempio all’utilizzo dello strumento SpiroTiger.

Con un dispositivo controllato come SpiroTiger è possibile simulare la fatica, lo sforzo fisico da gara e praticare un allenamento ad alta intensità, senza incorrere nell’iperventilazione e negli spiacevoli inconvenienti associati come mal di testa, senso di vertigini e irrigidimento muscolare. Tutto ciò avviene grazie alla possibilità data dallo strumento di realizzare l’isocapnia, cioè di non alterare il fisiologico bilanciamento fra ossigeno e anidride carbonica.

In termini tecnici, questo apparecchio consente di allenare la respirazione in una condizione che prende il nome di “iperpnea isocapica”.

Che cos’è l’iperpnea isocapnica?

Si parla di iperpnea quando vi è un aumento di atti respiratori e di profondità del respiro che siano giustificati da un’esigenza fisiologica, come quando si compie attività fisica, a differenza invece dell’iperventilazione in cui la respirazione risulta eccessiva rispetto alle effettive esigenze del nostro corpo.

L’isocapnia invece consiste nel corretto bilanciamento tra ossigeno e anidride carbonica, evitando quindi di incorrere in una situazione di alcalosi o acidosi respiratoria.

“Prendersi qualche respiro” è il primo passo per affrontare le fatiche ed essere più in salute.

Allenamento con spirotiger - ginnastica respiratoria
Laura si allena utilizzando SpiroTiger

La finalità di questo allenamento è di migliorare la performance grazie alla specificità sulla respirazione, ritardando la fatica e l’affanno e migliorando così la resistenza!

Una maggior resistenza respiratoria infatti permette una buona ossigenazione dei tessuti, ritardando sensazioni di affaticamento anche ai muscoli delle gambe e delle braccia.

È rivolto infatti ad atleti e sportivi che vogliono migliorare le loro prestazioni ed arrivare preparati in gara, ma non solo:

  • Interessa tutti coloro che necessitano di un equilibrio posturale e di un allungamento, per essere più mobili e flessibili, grazie all’intervento del diaframma e di muscoli accessori durante la respirazione profonda.
  •  È di grande utilità a persone con deficit respiratori [1, 2] (fonti: Włodarczyk et al., 2015; Budweiser et al., 2006) come, ad esempio, chi è soggetto ad asma o a BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva.[3]

La differenza con gli altri metodi è che è possibile tenere un’alta intensità di allenamento senza particolari controindicazioni:

  • Non si sovraccaricano e non si “stressano” le articolazioni come in un allenamento tradizionale di palestra. Ed ecco che anche chi ha appena subito infortuni o chi presenta osteoporosi può mantenersi in forma senza caricare l’apparato locomotore (o muscolo-scheletrico).
  • Non si sovraccarica il sistema cardiovascolare poiché lo strumento si blocca nel caso di respirazioni al di fuori dei parametri impostati, evitando così di incorrere in mal di testa. Non è assolutamente da utilizzare, però, in presenza di pacemaker, placche o altri agenti esterni.

 

Riassumendo, i vantaggi e gli effetti di questo allenamento sono vari e toccano con mano più aspetti:

  • Aspetto prestazionale: aumenta la resistenza aerobica grazie a miglioramenti di parametri polmonari e cardio-circolatori. Dopo un determinato periodo di adattamento il cuore e i polmoni divengono più efficienti, “pompando” più sangue e contenendo più “volume”.  Con questo allenamento, infatti, viene posticipato l’accumulo di acido lattico[4] garantendo un’attività fisica prolungata e di alta qualità, senza particolari dolori o indolenzimenti muscolari.
  • Aspetto metabolico: viene favorito il raggiungimento del peso forma, riducendo la massa grassa in favore di quella magra, grazie a un aumento del metabolismo.
  • Aspetto preventivo e rieducativo: si ottiene una buona stabilità della colonna in modo durevole grazie al rinforzo della muscolatura del tronco, mantenendo comunque un buon allungamento muscolare e un buon coordinamento tra i vari muscoli responsabili della postura.

E infine allenandosi si può “scaricare” un po’ di ansia e stress, migliorando in generale la qualità della vita! 😉

Bibliografia essenziale

  1. Włodarczyk et al. The impact of resistance respiratory muscle training with a SpiroTiger(®) device on lung function, exercise performance, and health-related quality of life in respiratory diseases, Kardiochir Torakochirurgia Pol. (2015); 12(4):386-90.
  2. Budweiser et al. Respiratory muscle training in restrictive thoracic disease: a randomized controlled trial. Arch Phys Med Rehabil; 87(12):1559-65, 2006
  3. Bernardi et al. Respiratory muscle training with normocapnic hyperpnea improves ventilatory pattern and thoracoabdominal coordination, and reduces oxygen desaturation during endurance exercise testing in COPD patients. Int J Chron Obstruct Pulmon Dis; 10:1899-906, 2015.
  4. Leddy et al. Isocapnic hyperpnea training improves performance in competitive male runners. Eur J Appl Physiol. 99(6):665-76, 2007.